BUFALA – Putin contro la costruzione di moschee

Postato il


Un articolo simile era uscito anche sul Mattinonline

Bufale e Dintorni

PUTIN MOSCHEE

Questo post spazzatura afferma che Putin ha nuovamente esortato i musulmani a predicare la loro religione e le loro usanze fuori dalla Russia. Afferma, inoltre, che il leader russo non permetterà assolutamente la costruzione di moschee nel suo paese. Lascia intendere, dunque, che in Russia non saranno costruite nuove moschee finché Putin è al potere.

Naturalmente le affermazioni di questo post sgrammaticato (non c’è ne) sono delle complete sciocchezze, Putin non ha mai pronunciato discorsi contro i musulmani non estremisti.

View original post 561 altre parole

Annunci

DISINFORMAZIONE: BANDIERA SVIZZERA VIETATA IN UNA SCUOLA DI LUCERNA

Postato il Aggiornato il


mattino-domenica-bandiera-svizzera-scuola-bufala-cortoLA DISINFORMAZIONE SULLA NOTIZA DELLA SCUOLA ELEMENTARE LUCERNESE CHE VIETA LA BANDIERA SVIZZERA

Sul mattinonline il 12 giugno 2014 pubblicano la storia della scuola elementare di Emmen che ha rimosso il dipinto della bandiera Svizzera. L’articolo é intitolato Incredibile a Lucerna: la scuola vieta la bandiera svizzera! 

Ovviamente nell’articolo del mattinonline fanno pensare che la scuola abbia rimosso la bandiera Svizzera perché dava fastidio ai bambini stranieri “non integrati”.

Il titolo é una bufala, la storia é faziosa e disinformativa, se non addirittura calunniosa. Leggi il seguito di questo post »

LA BUFALA DELLE PROSTITUTE “HALAL” AD AMSTERDAM

Postato il Aggiornato il


mattino-olanda-prostitute-halal-bufala-piccolo

LA BUFALA DELLE PROSTITUTE OLANDESI CON IL CERTIFICATO “HALAL” PER I CLIENTI ISLAMICI

Il 30 maggio e il 1 giugno 2014, il mattinonline e rispettivamente  il “Mattino della domenica” della Lega dei ticinesi pubblicano una notizia dove si afferma che il prossimo 12 giugno 2014 aprirà ad Amsterdam un night club con prostitute con il “marchio halal” per la clientela islamica (dovuta alla forte presenza di musulmani in Olanda). Nell’articolo si sostiene che in questo modo i clienti musulmani non peccheranno eccessivamente, visto che le prostitute devono possedere precisi requisiti, come non bere alcol o consumare droga, pregare cinque volte al giorno e offrire “speciali” prestazioni sessuali. L’articolo denigra ulteriormente l’Islam, facendo notare che tutta questa “religiosità” (ovvero i requisiti speciali) farà lievitare il prezzo della prestazione del 30-50%.

Tutto l’articolo é un falso. La notizia é solo una bufala.

Leggi il seguito di questo post »

BUFALA – Bambino cristiano impiccato in Siria

Postato il


N.B. Non presente sul mattinonline

Bufale e Dintorni

bimbo impiccato

Gira su Facebook un post che contiene una foto un po’ sfocata, ma non abbastanza da nascondere il suo orrore. La foto è autentica e raffigura un bambino impiccato. Il messaggio, scritto quasi completamente in maiuscolo probabilmente per un futile tentativo di attirare di più l’attenzione, afferma che si tratta di un bambino cristiano ucciso per motivi religiosi. Il messaggio, ai limiti della leggibilità, afferma successivamente che non ha importanza la religione della famiglia del bimbo ucciso e che vuole diffondere la verità che i media occidentali insabbiano, perché danno più risalto ai problemi dell’immigrazione.

Le affermazioni del messaggio sono completamente false e prive

View original post 530 altre parole

LA BUFALA DEGLI IMMIGRATI CHE PRENDONO 2000 EURO AL MESE

Postato il Aggiornato il


mattino-trento-2000-euro-immigrati-bufala-piccoloLA BUFALA DEGLI IMMIGRATI NEL TRENTINO CHE PRENDONO 2000 EURO AL MESE SENZA LAVORARE GRAZIE AGLI AIUTI DELLA PROVINCIA

Il 2 maggio 2013, il mattinonline della Lega dei ticinesi pubblica un articolo dove si sostiene che a Trento ci sono immigrati con guadagni di oltre 2000 euro al mese, che alloggiano in case popolari e che incassano ulteriori sussidi e agevolazioni. Mentre alle famiglie italiane tutti questi aiuti vengono negati.

Ovviamente la storia é una bufala.

Leggi il seguito di questo post »

LA BUFALA DEI CRISTIANI CROCIFISSI IN SIRIA

Postato il Aggiornato il


mattino-siria-cristiani-crocifissi-bufala-piccoloLA BUFALA DEI CRISTIANI CROCIFISSI IN SIRIA, A RAQQA. IN REALTÂ ERANO MUSULMANI GIUSTIZIATI CON UN COLPO IN TESTA E POI LEGATI SU UNA CROCE

Il 2 maggio 2014, il mattinonline della Lega dei Ticinesi pubblica un articolo (firmato da Liliane Tami) su presunte crocifissioni di cristiani in Siria. L’articolo era intitolato “L’orrore dell’Islam: cristiani perseguitati e crocifissi”.

Leggi il seguito di questo post »