LA DISINFORMAZIONE SULLA NOTIZIA DELL’IMAM DANESE CHE GIUSTIFICA GLI STUPRI DELLE DONNE NON VELATE

Postato il Aggiornato il

mattino-imam-danese-stupro-donne-senza-velo-bufala-disinformazione-piccoloIL MATTINONLINE RIPROPONE UNA NOTIZIA VECCHIA DEL 2004, SU UN IMAM DANESE CHE GIUSTIFICHEREBBE GLI STUPRI DELLE DONNE NON VELATE, SENZA LE DOVUTE RETTIFICHE.

Il 13 gennaio 2014, il giornale online del Mattino della Lega dei ticinesi, pubblica l’articolo intitolato: Il professore islamico in Danimarca: “Le donne senza velo chiedono di essere stuprate”

Nell’articolo si sostiene che il rettore di una scuola islamica, Shahid Mehdi, sosterrebe: “Le donne che non si coprono la testa con il velo non meritano di essere rispettate, ma anzi è come se chiedessero di essere violentate. Trasformano una società pulita in una sporca e disobbediscono al Corano che ordina loro di coprirsi”.

Questa è disinformazione vera e propria.

mattino-imam-danese-stupro-donne-senza-velo-bufala-disinformazione
Mattinonline del 13.01.2014

Per questa volta, al Mattinonline citano la fonte da dove avrebbero preso queste informazioni, ovvero il giornale “The Copenhagen Post” del 24.09.2004

Per primo, bisogna notare che l’articolo della fonte è datato a quasi 10 anni fa e ci fa chiedere come mai il mattinonline lo riprenda adesso nel 2014. Qualche idea?
Secondo punto: la famigerata citazione del mattinonline delle parole del religioso islamico non è presente nella fonte del “The Copenhagen Post” da nessuna parte. Ma allora dove la hanno presa, hanno una seconda fonte?
Terzo punto: Ma come è possibile che una faccenda così vecchia (ben 10 anni) non abbia prodotto altri articoli ed interviste sulla vicenda? È possibile che la storia sia nata e finita lì? Senza nessun ulteriore svolgimento? Senza nessun ulteriore chiarimento di Shahid Mehdi o condanne da parte di altri imam danesi? Sono tutti d’accordo e la pansano così? Lo stesso Shahid Mehdi avrebbe confermato il suo pensiero in altre occasioni, oppure lo avrebbe corretto?

Se riesco a dimostrare che la notizia ha avuto dei risvolti omessi che valeva la pena citare e che la stessa citazione iniziale è stata manipolata. Allora posso concludere che l’articolo del Mattino è una manipolazione con gravi omissioni nell’articolo, dunque una chiara falsificazione della realtà, che risulta in pura e semplice disinformazione a scopo di propaganda anti-islamica.

Grazie al fatto che almeno al “The Copenhagen Post” lavorano in modo serio, ovvero citano le fonti primarie, scopriamo che la dichiarazione sarebbe uscita durante una trasmissione TV del 21 settembre 2004 sulla rete danese DR2 chiamata “Talk to God”. Purtroppo la trasmissione “incriminata” è talmente vecchia che non si trova da nessuna parte nei loro archivi (speriamo che qualcuno la troverà un giorno). Comunque non è grave, siccome al Copenhagen Post ci forniscono una seconda fonte, ovvero il giornale BT (un tabloid danese) con il qule l’imam avrebbe reiterato le sue affermazioni.

Facendo un controllo a largo raggio, scopro che il BT è il giornale di riferimento per tutte le testate giornalistiche che si sono occupate della vicenda, infatti il BT si è occupato della esternazione dell’imam Shahid Mehdi con almeno 10 articoli, dal 23 settembre al 26 novembre 2004.

Infatti è il loro il primo articolo dove si parla dell’intenzione di alcuni partiti di destra danesi di citare per diffamazione l’imam Shahid Mehdi, ecco qui il link all’articolo in danese: http://www.bt.dk/nyheder/el-laegger-sag-an-mod-mufti .

Molto importante notare che è loro il lavoro di “verbatim” (ricopiare parola per parola) della parte interessata, ovvero la dichiarazione a proposito delle donne e sulla violenza durante la trasmissione “talk to God” su DR2 con la moderatrice Clement Kjaergaard:

Clement Kjaergaard: “Quali rischi corre una donna che non indossa il velo?”
Imam Shahid Mehdi: “Lei rischia due cose. Primo, ha disobbetito al suo Signore e Creatore, che le ha ordinato di coprirsi in due diversi punti nel Corano. Secondo, potrebbe distruggere la società. Lei traforma la società da pulita in sporca. È importante che (la società, ndr) sia pulita. Lo possiamo vedere tutti i giorni in TV e sui giornali. Tutti i crimini che accadono contro le donne è perché non si coprono e non hanno rispetto per loro stesse, di conseguenza la donna non ottiene indietro il rispetto quando non si copre. Noi musulmani abbiamo un grande rispetto per la donna. La donna ha una grande importanza. Più lei ha valore e più la proteggiamo.”
Ecco la citazione esatta dell’imam nella trasmissione di DR2 : http://www.bt.dk/nyheder/det-sagde-muftien-til-b.t.-og-dr2

Possiamo notare come il senso del suo discorso non sembri molto chiaro e notiamo la differerenza con la traduzione fatta dal mattinonline.

Ma dove ha trovato il mattinonline questa citazione manipolata che non c’è nemmeno nella loro fonte, ovvero il Copenhagen Post? Dovete sapere che il 15 marzo 2013 il mattinonline si era già occupato di una storia che riguardava quell’imam danese, una storia fosca e molto strana di cui mi occuperò in seguito. Comunque in quella circostanza avevano pubblicato la citazione che avete letto sopra. Ecco il link al loro articolo del 15.03.2013 http://www.mattinonline.ch/arrestato-a-malmo-limam-danese-che-giustifica-gli-stupri/

Adesso sappiamo che erano già a conoscenza di tutta la storia, non era per loro una novità. Che senso avrebbe di pubblicare una notizia vecchia di quasi dieci anni, della quale si erano già occupati in precedenza con un altro articolo? Che senso ha farla uscire adesso come se fosse una novità, omettendo tutti gli sviluppi sulla faccenda?

Proprio il BT ha intervistato la correzione dell’imam Mehdi, il quale in, un comunicato stampa, afferma di essere stato frainteso visto il poco tempo a disposizione e visto che il danese non è la sua lingua madre. Shahid Mehdi ha aggiunto che ogni forma di abuso sessuale verso le donne è strettamente proibito nell’Islam, siano essese coperte con il velo oppure no.
Ecco di seguito il link con le affermazioni di smentita dell’imam del 23.09.2004: http://www.bt.dk/nyheder/mufti-umoralsk-at-gaa-noegen

Una seconda smentita (del 26.11.2004) la si può ritrovare anche qui: http://www.bt.dk/nyheder/omstridt-imam-tager-til-genmaele

Oltre a ciò anche altri religiosi islamici danesi, intervistati dal BT il 30.09.2013, hanno affermato che nessuno ha il diritto di violentare una donna, sia essa che si copra oppure no e bisogna rispettare sempre tutti quanti, ecco il link: http://www.bt.dk/nyheder/imam-skrider-nu-til-handli

In conclusione.
Questo è un classico esempio di disinformazione, dove si prendono vecchie notizie, si omettono le smentite e le correzioni e si manipolano le citazioni.

Chiediamoci il perché di tutto questo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...