La bufala su Marco Chiesa che si allea con i musulmani

Postato il Aggiornato il

ImmagineLA BUFALA DEL “MATTINO DELLA DOMENICA” SULLA VISITA DEL DEPUTATO UDC MARCO CHIESA ALLA MOSCHEA (DELLA LEGA DEI MUSULMANI IN TICINO) SOLO PER OTTENERE VISIBILITÀ. MENTRE INVECE PARTECIPAVA A UN DIBATTITO SULLA VOTAZIONE ANTI-MINARETI 

Il 26 E IL 27 gennaio 2014 il “Mattino della domenica” e rispettivamente il mattinonline della Lega dei ticinesi pubblicano un articolo dove si sostiene che il deputato Marco Chiesa dell’UDC, “qualche tempo fà”, sia andato a fare il “piacione” nella moschea della “Lega dei musulmani” pur di comparire sul giornale domenicale “Il Caffé”.

Immagine
articolo sul “Mattino della domenica” del 26.01.2014 su Marco Chiesa

Il giornale leghista si chiede se il deputato Chiesa non preferisca la “Lega dei musulmani” alla “Lega dei ticinesi”, inoltre si chiede se il suo partito (UDC) sarà contento di ciò, essendo notoriamente “anti-islamizzazione”.
Nello stesso giornale, in altri articoli, si notano i dissapori per il recente divorzio con l’UDC.

Questa storia è un’altra bufala del giornale dei leghisti ticinesi.

In realtà la foto risale ad un articolo del domenicale “Il Caffé” dell’8 novembre 2009 (ben più di quattro anni fa), in piena campagna anti-minareti (con votazione il 29 novembre) promossa dallo stesso UDC e sembra che Marco Chiesa sia stato l’unico ad accettare uno dibattito-scontro con i musulmani di Viganello su iniziativa di un giornalista del giornale “Il Caffé” nella loro moschea della “Lega dei Musulmani in Ticino” in via Bottogno 12, essendo anche lui originario di quel quartiere.

Come potete notare quello è stato il luogo del dibattito e Marco Chiesa si è prestato a levarsi le scarpe e sedersi per terra come segno di rispetto per un luogo di culto, ma da lì in avanti i toni si sono fatti accesi. Chiesa incomincia a parlare sostenendo “Inevitabile che sia io a discutere con voi sono originario di Viganello… – cerca di scherzare –; non per niente mi chiamo Chiesa”.

Il giornale continua descrivendo la tensione palpabile all’inizio, la disapprovazione di alcuni per l’incontro, il tentativo dell’imam Samir Radouan Jelassi di smorzare la tensione, i “brusii di disapprovazione” e alcuni battibecchi con il pubblico. L’imam Jelassi deve più volte interrompere il dibattito e chiedere la calma. Dopo mezz’ora il dibattito si era fatto davvero concitato e dopo un’ora l’imam conclude “Abbiamo una sfida enorme: costruire una cultura per poter vivere in armonia insieme”. E Chiesa di rimando. “Noi vogliamo sostenere le tradizioni cristiane. Ma voi siete parte integrante della svizzera”. Alla fine si abbracciano.

Conclusione:
Il Mattino della domenica cerca di denigrare adesso (nel 2014) un suo avversario politico, ed ex alleato, come un “voltagabbana” che cerca solo notorietà e pur di averla è disposto a diventare “amico” dei musulmani. Mentre in realtà nel 2009 ha avuto il coraggio di dibattere a viso aperto con i musulmani dentro la loro stessa Moschea.

Tanto di cappello a Marco Chiesa, avversario con onore.
Invece diciamo vergogna al “Mattino della domenica”. Disposti a denigrare chiunque con disonore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...